Villeroy & Boch, fatturato consolidato a quota 650,6 milioni di euro ed EBIT a 56,8 milioni di euro nei primi nove mesi

  • Fatturato consolidato dei primi nove mesi in calo dell’8,8% rispetto all’anno precedente, a quota 650,6 milioni di euro (a valuta costante)
  • EBIT di 56,8 milioni di euro, in calo dell’11,7% rispetto all’anno precedente (64,3 milioni di euro)
  • Previsioni di fatturato e utile per l’anno 2023 all’estremità inferiore della forchetta previsionale

Fatturato consolidato: 650,6 milioni di euro

Il fatturato consolidato del Gruppo Villeroy & Boch (compresi i proventi delle licenze) rettificato per gli effetti valutari, ossia agli stessi tassi di cambio dell’anno precedente, nei primi nove mesi del 2023 ha registrato un -8,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, soprattutto a causa del contesto economico. Il fatturato nominale consolidato, pari a 650,6 milioni di euro, ha registrato un calo di 77,7 milioni di euro, ovvero del 10,7% rispetto all’anno precedente. Il fatturato della regione EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) è diminuito del 13,0%, pari a 76,4 milioni di euro. Ciò è dovuto in particolare alla debole performance dell’Europa centrale, dove i ricavi sono diminuiti del 13,5% (32,9 milioni di euro). Al contrario, il fatturato in Europa meridionale è aumentato del 9,6%, pari a 3,1 milioni di euro. All’estero, il fatturato in Cina è aumentato del 13,1%, pari a 8,9 milioni di euro, grazie soprattutto ai progetti. Ciò ha limitato il calo dei ricavi all’estero allo 0,9%, pari a 1,3 milioni di euro.

EBIT: € 56.8 milioni

Il risultato operativo dei primi nove mesi del 2023 è stato di 56,8 milioni di euro, in calo dell’11,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (64,3 milioni di euro). La flessione degli utili dovuta all’andamento dei ricavi è stata solo parzialmente compensata dal risparmio sui costi e dai proventi delle coperture valutarie.

Il risultato non operativo di -1,0 milioni di euro incluso nell’EBIT comprende il reddito derivante dal riconoscimento parziale della plusvalenza sulla cessione del nostro ex stabilimento in Lussemburgo, che è stato ampiamente compensato da spese leggermente più elevate in relazione alla svalutazione di una partecipazione e alle spese relative all’acquisizione di Ideal Standard.

Performance per Divisione

Il fatturato (a valuta costante) generato dalla Divisione Bath&Wellness nei primi nove mesi del 2023 è stato inferiore dell’11,5% rispetto all’anno precedente (506,3 milioni di euro), soprattutto a causa di fattori economici. Il fatturato nominale di 435,8 milioni di euro è diminuito del 13,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La flessione dei ricavi è stata registrata in tutte le aree di business. Ed è stata particolarmente rilevante nel settore dei sanitari in ceramica (-39,9 milioni di euro) a causa del rallentamento dell’industria edilizia europea e nel settore wellness (-14,4 milioni di euro). Per contro, i nuovi prodotti, come i WC con la nuova tecnologia TwistFlush, hanno avuto un riscontro positivo sul mercato. Grazie alla solida attività di progettazione, invece, abbiamo ottenuto una crescita sostanziale dei ricavi in Asia con prodotti specifici per il mercato, tra cui in particolare i nostri WC doccia ViClean. La Divisione Bath&Wellness ha chiuso i primi nove mesi del 2023 con un risultato operativo (EBIT) di 45,7 milioni di euro (anno precedente: 53,9 milioni di euro). La flessione degli utili dovuta all’andamento dei ricavi è stata solo parzialmente compensata dal calo dei prezzi di acquisto, soprattutto per l’energia.

Su base valutaria costante, il fatturato della Divisione Dining & Lifestyle nei primi nove mesi del 2023 è diminuito del 2,7% rispetto all’anno precedente (anno precedente: 219,5 milioni di euro) a causa dell’andamento economico. Il fatturato nominale di 212,3 milioni di euro è diminuito del 3,3% o di 7,2 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In termini di ricavi, l’attività di progetto con clienti del settore alberghiero e della ristorazione ha registrato una crescita particolarmente forte, pari a 1,6 milioni di euro, grazie alla focalizzazione sul segmento di fascia alta. Il fatturato generato dai negozi è stato di 61,8 milioni di euro, leggermente superiore a quello dell’anno precedente. L’attività di e-commerce ha registrato una flessione dei ricavi (-8,0 milioni di euro), in linea con l’andamento generale del commercio online. La Divisione Dining & Lifestyle ha registrato un risultato operativo (EBIT) di 12,1 milioni di euro, leggermente inferiore a quello dell’anno precedente (12,6 milioni di euro).

Investimenti

Nei primi nove mesi del 2023 sono stati investiti 24,6 milioni di euro in immobili, impianti, macchinari e beni immateriali (anno precedente: 18,6 milioni di euro). La Divisione Bath&Wellness ha investito 16,9 milioni di euro, mentre i restanti 7,7 milioni di euro sono attribuibili alla Divisione Dining & Lifestyle. Gli investimenti nella Divisione Bath&Wellness si sono concentrati su macchine per la colata a pressione e su un impianto fotovoltaico in Ungheria, su un sistema di colata a pressione per lavabi in Romania, su una nuova macchina per lo stampaggio verticale in Belgio e su nuovi stampi per lo stabilimento wellness nei Paesi Bassi. Gli investimenti nella divisione Dining & Lifestyle hanno riguardato principalmente l’acquisizione di nuovi impianti di produzione e strumenti di pressatura a Merzig e Torgau, nonché il rinnovo dei nostri negozi. Inoltre, è stato portato avanti il progetto di sviluppo della sede “Mettlach 2.0”.

Prospettive per il 2023

Lo scenario di mercato rimane caratterizzato da un grado di incertezza insolitamente elevato. Ciò riguarda in particolare il continuo sviluppo del settore costruzioni e l’impatto negativo dell’ulteriore aumento dei tassi di interesse sulla propensione agli investimenti. Effetti negativi potrebbero derivare anche da una nuova escalation della disputa commerciale e del conflitto politico tra Stati Uniti e Cina.

Dato l’ulteriore deterioramento delle condizioni del settore edile europeo nel terzo trimestre del 2023 e gli effetti valutari negativi, il Consiglio di amministrazione di Villeroy & Boch AG prevede che la forchetta previsionale rettificata alla fine del primo semestre dell’anno – con una riduzione delle vendite consolidate (al tasso di cambio dell’anno precedente) dal 3,0% al 6,0% e dell’EBIT operativo dal 5,0% al 10,0% – si ridurrà ulteriormente verso il basso a seguito dell’andamento delle vendite e degli utili nel quarto trimestre. Sulla base degli obiettivi rivisti, il rendimento delle attività operative nette dovrebbe essere compreso tra il 23% e il 25%. La previsione per gli investimenti in immobili, impianti e macchinari e in beni immateriali rimane invariata a 50 milioni di euro.

THE GROUPATAGLANCE
1/1/2023 30/9/2023
1/1/2022 30/9/2022
Change
Change
in € million
in € million
in € million

in %
Revenue
650.6
728.3
-77.7
-10.7
Revenue – Germany
183.8
213.3
-29.5
-13.8
Revenue – Abroad
466.8
515.0
-48.2
-9.4
Revenue (constant currency basis)
664.0
728.3
-64.3
-8.8
EBIT
56.8
64.3
-7.5
-11.7
EBT
53.9
63.3
-9.4
-14.8
Group result
37.7
44.3
-6.6
-14.9
Return on net operating assets (rolling)

25.7 %


31.5 % (1)




-5.8 PP
Investments (excl. leases)
24.6
18.6
6.0
32.3
Investments (IFRS 16 leases)
8.5
15.4
-6.9
-44.8
Employees (FTEs as at end of period)

6,080 FTE


6,408 FTE


-328 FTE


-5.1
  1. Return on net assets as at 31 December 2022
    1. Return on net assets as at 31 December 2022

Aziende

Europ Assistance Italia e Costa Crociere: partnership rinnovata per viaggi più sereni e protetti

Europ Assistance Italia e Costa Crociere annunciano un nuovo capitolo della loro collaborazione. Il rinnovo dell’accordo, il terzo dal 2016, consolida la partnership internazionale di lungo corso fra la Care Company del Gruppo Generali e la compagnia crocieristica italiana, estendendola per altri tre anni e confermando l’impegno nel garantire tranquillità e la miglior assistenza ai […]

Read More
Aziende

Prima campagna di crowdinvesting condivisa: WALLIANCE ed ENER2CROWD insieme per un progetto green dal valore complessivo di 23 milioni di euro

La partnership Walliance-Ener2Crowd, nata per rendere ancora più accessibile l’investimento nelle energie rinnovabili, sottolinea l’importanza in Italia di far crescere gli strumenti di finanza alternativa in chiave ESG ed in ottica partecipazione dei cittadini e di condivisione del valore. La prima campagna condivisa di crowdinvesting in Italia verrà lanciata questa settimana dalle piattaforme Ener2Crowd e Walliance, che a […]

Read More
Aziende

SMEUP chiude il 2023 con 85 milioni di ricavi e prosegue il 2024 con la sua strategia di investimento ed espansione

SMEUP – realtà italiana che supporta le imprese nel percorso di Digital Transformation – chiude il 2023 con un valore di ricavi pari a 85 milioni di euro e annuncia per il 2024 un budget che la dovrebbe portare, per la prima volta, al traguardo dei 100 milioni, anticipando il target dimensionale previsto nel piano […]

Read More