Uno studio rivela i lavori migliori per la salute

Il venditore di lenti a contatto online, Lenstore, ha condotto un sondaggio per determinare quali sono le conseguenze del lavoro sulla salute fisica e mentale delle persone e rivelare quali sono le professioni migliori e peggiori per la salute. 

  • I tecnici di emergenza medica, i paramedici e i dentisti si classificano tra le professioni più nocive nel campo della sanità – con i dentisti primi tra le professioni che corrono il più alto rischio di infezione. 
  • Sebbene i contabili siano tra le professioni che richiedono il minor sforzo fisico e conducono uno stile di vita poco attivo, tuttavia coloro che praticano questa professione non sono particolarmente esposti a pericoli sul lavoro. I contabili sono perciò la professione meno rischiosa e più salutare.
  • Il 18% delle degli Italiani hanno ammesso di aver preso dei giorni di malattia dovuti a delle condizioni fisiche e mentali causate dal loro lavoro
  • Emicrania, stress e mal di schiena sono le tre cause principali per le quali gli Italiani si assentano dal lavoro 

Uno studio commissionato da Lenstore rivela gli effetti del lavoro sulla salute fisica e psicologica dei lavoratori italiani. I risultati del sondaggio riflettono il pensiero dei lavoratori italiani su tematiche come le conseguenze del COVID sulla salute e sicurezza sul posto di lavoro.

Che si tratti di lavorare in ufficio, o in un cantiere edile, tutti i lavoratori dovrebbero sentirsi sicuri e protetti sul posto di lavoro. Tuttavia, non è così. Infatti, quasi la metà degli Italiani (47%) hanno ammesso di essere preoccupati che la loro salute fisica e mentale sia compromessa sul lavoro. Addirittura, gli intervistati ammettono di essersi presi una media di 7 giorni di malattia all’anno a causa di una condizione provocata dal lavoro.

Il 18% degli italiani ha ammesso di avere richiesto dei giorni di malattia a causa di una condizione fisica o mentale causata dal proprio impiego – e le cause più comuni sono mal di testa, stress e mal di schiena. 

Il 28% dei lavoratori provenienti da Reggio Calabria ammettono di essersi presi dei giorni di malattia a causa di condizioni fisiche e mentali durante lo scorso anno, seguiti dai lavoratori provenienti da Bologna (23%) e Firenze (23%).

Le città più ‘stressate’

Quando abbiamo analizzato i risultati a livello regionale, gli intervistati provenienti da Ancona e Bologna ammettono di aver preso una media di 17,5 giorni di malattia a causa del lavoro solamente durante lo scorso anno, seguiti dai residenti a Cagliari (11,5).

I risultati del sondaggio mostrano che le città i cui intervistati hanno riportato la percentuale più alta di lavoratori che hanno richiesto giorni di malattia a causa di stress causato dal lavoro sono:

  1. Ancona 80% 
  2. Cagliari 75%
  3. Palermo 71% 
  4. Milano 54%
  5. Roma 52%

L’impatto di COVID-19

Il nostro paese sta attraversando dei tempi senza precedenti e la normalità sembra ancora lontana. Nel sondaggio viene chiesto agli intervistati quale pensano sia l’effetto del virus sulla salute e sicurezza sul lavoro – e il 58% degli Italiani pensa che COVID-19 avrà un effetto negativo sulla salute e sicurezza sul posto di lavoro. Infatti, il 30% degli intervistati pensa che le aziende si focalizzeranno più sugli aspetti economici e sul profitto piuttosto che investire nella salute e nella sicurezza dei propri lavoratori.

Tuttavia, il 19% degli Italiani pensa che COVID-19 avrà un effetto positivo in termine di cambiamenti e miglioramenti della salute e sicurezza sul lavoro.

I lavori migliori per la tua salute

La cura della salute è un aspetto importante nel quotidiano di molte persone. Molti di noi infatti sono disposti a ribaltare abitudini alimentari, stili di vita e hobby per proteggerla. Tuttavia non pensiamo mai a quanto il lavoro influenzi la salute? Ad ogni professione corrispondono diversi pericoli che bisogna considerare, che possono variare dallo spendere ore giornalmente di fronte a schermi, al lavorare in luoghi pericolosi.

Per scoprire quali professioni sono le più sicure in termini di rischi, Lenstore ha analizzato 48 lavori comuni per rivelare quali sono esposti a più minacce per la salute, inclusi esposizione a infezioni, pericoli di ferite e problemi alle articolazioni, oltre ad altre 5 categorie di rischi.


Classifica
TitoloSalario
1Contabili22,983.00 €
2Programmatori23.063,00 €
3Manager Informatici50.444,00 €
4Marketing Manager42.105,00 €
5Avvocati 25.500,00 €

La tabella 1 mostra i 5 lavori migliori per la salute e gli stipendi corrispondenti

I lavori più rischiosi per la salute

Tuttavia, non tutti i lavori sono privi di rischi per la salute. Alcune professioni espongono a rischi maggiori che non riguardano solo la postura, ma anche il rischio di lesione e infezione – soprattutto tra nei servizi di emergenza.

I 5 lavori peggiori per la salute sono:


Classifica
TitoloSalario
30Tecnici di Emergenza Medica e Paramedici22.200,00 €
29Pompieri16.200,00 
28Dentisti58.958,00€
27Ispettori Doganali21.192,00 €
26Assistenti di Volo15.024,00€

La tabella 2 mostra i 5 lavori più pericolosi

Roshni Patel, BSc (Hons) MCOptom, Professionista e Responsabile ai Servizi a Lenstore dice: 

‘’Sebbene sia giusto seguire le proprie inclinazioni e passioni, è importante assicurarsi di essere al corrente dei rischi che si possono correre quando si sceglie di percorrere una carriera. Alcune professioni espongono a rischi maggiori rispetto ad altre. Per questo motivo è fondamentale prendere le giuste precauzioni e misure per preservarsi da alcuni di questi rischi.’’

‘’Tutti i lavoratori hanno il diritto di sapere che la propria incolumità è protetta e preservata sul posto di lavoro. Sebbene siamo a conoscenza delle difficoltà che le aziende stanno affrontando in questo periodo storico, abbiamo condotto questo sondaggio per assicurarci che le voci dei lavoratori italiani vengano ascoltate e prese in considerazione.’’

‘’Ci sono dei piccoli accorgimenti che le aziende potrebbero assumere per offrire maggiore supporto agli impiegati – dal fornire gli strumenti e materiale necessari per ridurre problemi di mal di schiena o affaticamento agli occhi, ad una migliore comunicazione delle norme di sicurezza. 

Non c’è dubbio che COVID-19 cambierà la salute e la sicurezza nel mondo del lavoro ed è essenziale che i datori di lavoro le prendano seriamente, per fare in modo che tutti si sentano al sicuro oggi e nel futuro’.

Scopri di più sul sondaggio su come i lavoratori si sentono rispetto alla loro salute e sicurezza sul posto di lavoro qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lavoro e Formazione

Grandi dimissioni: perchè le aziende devono investire sull’intelligenza emotiva secondo HRCOFFEE

Nel secondo trimestre 2021 sono cresciute del +85% le dimissioni volontarie. Appare quindi cruciale che le aziende debbano investire sulle proprie risorse. Tra le competenze più richieste, l’intelligenza emotiva può fare la differenza sul luogo di lavoro. Perchè?  Crea empatia nei confronti dei colleghi, aiuta ad autoregolarsi e ad avere maggiore consapevolezza di sé, accresce […]

Read More
Lavoro e Formazione

WORLD’S BEST WORKPLACES, SVELATA LA CLASSIFICA DELLE MIGLIORI AZIENDE AL MONDO PER CUI LAVORARE NEL 2021

Medaglia d’argento, tra i paesi del Vecchio Continente, per l’Italia che, dietro al Regno Unito, è la nazione maggiormente rappresentata nel ranking con ben 12 filiali presenti. DHL, premiata in 38 Paesi differenti, Cisco, in 22, e Hilton, in 21, formano il podio della classifica stilata da Great Place to Work, company leader nell’analisi del […]

Read More