Nasce ItaliaNFT la prima piattaforma italiana di vendita di NFT

Un progetto incentrato sul mondo dell’Arte e sulle eccellenze Made in Italy 

Cambiare la reputazione del mondo degli NFT tramite la creazione di un market place unico nel suo genere, dove l’eccellenza italiana è protagonista assoluta. Lo stesso know how che si tramanda ancora nei laboratori e che crea un ponte tra passato e il futuro, capacita’ innovativa del genio italiano : questo è lo scopo di ItaliaNFT, la prima piattaforma italiana di vendita di NFT del nostro paese. 

Un mondo in cui tutti possono comprare e scambiare collezioni artistiche e memorabilia di vario genere in maniera equa, paritaria e trasparente. Un mondo in cui il valore viene creato dall’Arte e l’Arte non e’ solo merce di scambio. Il progetto nasce da due imprenditori e crypto enthusiast italiani, Achille Minerva e Marco Capria. Per Achille Minerva, consulente di startup e progetti in ambito tecnologico la blockchain da passione diventa vero e proprio lavoro prima come trader poi come advisor di varie realtà sia in Usa che in Europa, per Marco Capria, passato da analista tecnico di borsa oltre che autore e formatore in ambito trading finanziario e imprenditore immobiliare e dal 2015 esperto di blockchain e crypto valute  “Come ogni attivita’ imprenditoriale degna di questo nome – spiega Achille Minerva -siamo partiti da un assunzione teorica: secondo noi il mercato degli NFT, che ormai contiene più di 40 siti sparsi tra USA, Europa e Asia, e’ pronto a contemplare nel suo panorama una piattaforma che abbia come matrice fondamentale l’italianità e il made in Italy inteso sia come espressione delle nostre eccellenze (fashion, food, design, arte) che come qualità assoluta e cura dei particolari nel presentare i progetti”.

ItaliaNFT vuole infatti creare una piattaforma non generalista ma specializzata, di nicchia nella qualità dell’offerta prodotta e che si rivolge non solo al pubblico italiano ma a tutto il mondo. L’obiettivo è quello di diventare un punto di riferimento del made in italy  in campo NFT ma più in generale per tutto ciò che è espressione digitale. Questa mission può anche essere interpretata come un riappropriarsi del concetto di “Made in Italy” inteso come bene fatto realmente in Italia e non bistrattato e copiato, come avviene attualmente su mercati esotici o esteri in generale. La qualità e l’attenzione di queste dinamiche potranno essere d’ispirazione  anche per artisti e autori stranieri che potranno trovare in ItaliaNFT un partner d’eccellenza con cui condividere ispirazione e visione.

“Il nostro approccio al mercato NFT e’ rivoluzionario in quanto vogliamo diventare i primi ad offrire una soluzione one stop shop per il creatore del digital content.
Ci occupiamo degli aspetti legali, fiscali, produciamo una intensa campagna marketing e assistiamo l’artista sia prima che durante il drop – afferma Marco Capria – La piattaforma di ItaliaNFT e’ solo il primo tassello di un puzzle molto più grande, già dal 2022 lanceremo una nostra cryptomoneta, una gaming experience e soprattutto il primo metaverso italiano. L’idea è quella, in un futuro non troppo prossimo, di inglobare l’utente in un’esperienza immersiva completa che permetta fruizione del contenuto digitale al massimo delle sue potenzialità”. 

“Welcome to the new Renaissance” è il claim individuato da  ItaliaNFT : un progetto che porta in se le direzioni del Rinascimento Italiano del ‘400, periodo di fioritura e innovazione, di sviluppo di nuove tecniche. La blockchain e’ una tecnologia incredibile al servizio dell’Arte, della Cultura e del collezionismo in generale. La multimedialita’ e’ la regina delle arti in questa epoca. La capacita’ di creare un laboratorio artistico multimediale in cui i contenuti vengano prodotti con un approccio scientifico, addirittura alchimistico, e di condividere i risultati degli esperimenti con tutti gli altri laboratori in giro per il mondo. Tutto questo potrà davvero permettere di trascendere le barriere culturali in maniera più profonda. 

Cosa vede nel suo futuro ItaliaNFT? Quando gli NFT verranno finalmente utilizzati come uno strumento per valorizzare il mondo digitale in generale, vivremo un “Rinascimento Digitale” con una più equa distribuzione del valore nel mondo dei contenuti d’autore. Ergo: una nuova rinascita nel mercato d’autore non più basata sul copyright claim ma sulle transazioni blockchain. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Startup

Design4Parents, ecco i progetti premiati all’innovation contest dedicato ai neogenitori

 In foto il team Filo: da sinistra verso destra: Giorgio Sadolfo, Lapo Ceccherelli, Andrea Gattini e Stefania De Roberto A MIMMAGINO, il kit che aiuta genitori e bambini a sviluppare insieme l’immaginazione, e a Sleeby, il sistema che controlla il sonno, le menzioni d’onore. La giuria: “Abbiamo premiato i progetti che più hanno saputo leggere […]

Read More
Startup

Fabbricatorino, l’occhialeria made in Italy sostenibile e innovativa, conquista gli investitori e chiude il round da 1 milione di euro

In 8 ore raccolti 700.000 euro in equity crowdfunding sulla piattaforma Mamacrowd, raggiungendo l’obiettivo massimo. Nell’arco di 8 ore il brand torinese Fabbricatorino ha raccolto adesioni  tramite Mamacrowd 700.000 euro, raggiungendo l’obiettivo massimo della campagna.  I fondi andranno ad aggiungersi a 300.000 euro ottenuti attraverso la sottoscrizione di strumenti finanziari partecipativi, arrivando così a chiudere […]

Read More
Startup

G-GRAVITY APRE LE PORTE DEL SUO SPAZIO FISICO

 G-Gravity, hub phygital di Innovazione e Centro di competenza dedicato all’Healthcare, apre le porte dei suoi spazi ai player che operano nel settore salute, seguendo un approccio one-health e fornendo un’area fisica dedita all’innovazione. Un ambiente condiviso atto a supportare concretamente l’incontro tra startup, aziende e partner per favorire la contaminazione di idee innovative.  Basato […]

Read More